FARSI CONOSCERE: LA PARTE PIÙ OSTICA DEL LAVORO FREELANCE

Eccomi tornata con un nuovissimo articolo. Oggi trattiamo un argomento molto richiesto (sul mio profilo Instagram vi avevo promesso che ve ne avrei parlato): quali sono le strategie migliori per farsi conoscere.

Premetto che così come non esiste un percorso univoco per diventare traduttori, non esistono delle strategie universali per emergere in questo settore. Il campo della traduzione in toto (traduzione tecnica, editoriale, audiovisiva) è un campo molto difficile, un po’ perché viene sottovalutato “tanto il traduttore può farlo chiunque, basta conoscere la lingua”, un po’ perché non si dispone di una conoscenza approfondita di quello di cui si occupa veramente un traduttore.

Continua a leggere “FARSI CONOSCERE: LA PARTE PIÙ OSTICA DEL LAVORO FREELANCE”

Consigli pratici per trovare lavoro ft. dr. ssa Vanessa Matera

Tramite LinkedIn ho avuto modo di conoscere alcune persone, tra di queste la dr. ssa Vanessa Matera, con cui mi sono consultato varie volte per questioni lavorative (nello specifico, per quanto riguarda un corso professionale di Microsoft Excel su Udemy – articolo con recensione qui -, lettere di presentazione, piattaforme di ricerca lavoro, ecc.).
Vanessa attualmente lavora in qualità di consulente presso uno studio commercialista che si occupa principalmente di internazionalizzazione d’imprese.

Ho trovato i suoi suggerimenti e i suoi punti di vista molto sensati e interessanti.
Ho così pensato di scrivere una breve intervista che spesso possa essere utile a tutte le persone che cercano lavoro.

Continua a leggere “Consigli pratici per trovare lavoro ft. dr. ssa Vanessa Matera”

Piattaforme di e-learning: vantaggi e svantaggi.

Nel corso del tempo ho usufruito dei servizi di alcune piattaforme di e-learning per migliorare le mie capacità. Queste piattaforme includono, ad esempio, Coursera, Udemy e LinkedIn Learning.

Spesso mi sono state chieste varie informazioni al riguardo, quindi ho deciso di redigere questo breve articolo raccontando la mia esperienza.

La prima piattaforma che ho usato è stata Udemy.

Un vantaggio che ho notato di Udemy è che ho trovato facilmente corsi in lingua italiana. Nel mio caso non ha grande importanza scegliere tra italiano e inglese, ma ho conoscenze che non si destreggiano con quest’ultima lingua e che dunque hanno scartato, per esempio, Coursera.

Continua a leggere “Piattaforme di e-learning: vantaggi e svantaggi.”