Esperienza lavorativa: un racconto personale

Per il giorno del mio compleanno, ho deciso di scrivere un articolo avente a tema il percorso personale che più mi ha cambiato nel corso del 2021: il mio lavoro.
Attualmente sono impiegato come analista finanziario (più precisamente, come Lead Management Analyst) presso una società di riparazione del debito, che si occupa di assistere clienti che hanno importanti problemi con prodotti finanziari (o, citando alcuni colleghi, i “buffi”).
Ho iniziato a marzo 2021, e, da giugno, sono a tempo indeterminato.
Per esperienza lavorativa, nel mio caso, intendo lavoro full time con contratto in regola.

Continua a leggere “Esperienza lavorativa: un racconto personale”

La body positivity: un racconto personale ft. Ena Luz Orozco

Benvenuti! Nel mio variopinto gruppo di colleghi, ho avuto modo e piacere di conoscere Ena, con cui ho discusso un argomento piuttosto delicato che ha catturato la mia attenzione: la body positivity.

Essendo stato in passato spesso ridicolizzato (e altro ancora) per difetti estetici, ho trovato i racconti di Ena molto vicini a me e ho voluto approfondire l’argomento tramite un’intervista.

Per cui, Ena ti ringrazio per aver deciso di partecipare a quest’intervista per il blog Pillole di Folklore e Scrittura. Vuoi iniziare spiegandoci cos’è, in dettaglio, la body positivity, e com’è nato il tuo interesse per l’argomento?

Continua a leggere “La body positivity: un racconto personale ft. Ena Luz Orozco”

L’Übermensch nella società moderna

L’Übermensch, tradotto in italiano l’Oltreuomo, è un concetto introdotto dal filosofo Friedrich Nietzsche, che descrive un uomo contraddistinto dal cosiddetto concetto del “nichilismo attivo”.

Nietzsche divide infatti il nichilismo in “passivo” (la rassegnazione di fronte a una realtà priva di scopi) e “attivo” (il vivere la vita secondo una dottrina del “lo voglio”).
Lo stesso concetto venne poi riadattato da Hitler e dal regime nazista per descrivere la razza ariana, dominante e superiore per biologia di fronte a razze inferiori, letteralmente Untermenschen (“esseri umani inferiori”).

Continua a leggere “L’Übermensch nella società moderna”

Il karate e la crescita interiore ft. Alessandro Del Grosso

Ciao Alessandro, e grazie per aver deciso di partecipare a quest’intervista! Ho sempre nutrito un grande interesse per le arti marziali, e in passato mi sono spesso documentato per saperne di più.
Credo che questa conversazione possa aiutare chi sta pensando di praticare karate. Dunque iniziamo pure!
Da quanto tempo lo pratichi, e come mai hai iniziato?

Pratico il karate da quando avevo 8 anni, anche se successivamente ho abbandonato i corsi, per svariati motivi, tra cui lavorativi.

Come per la maggior parte dei bambini, ci si fa convincere dai compagni di classe e, una volta che provai qualche lezione, rimasi affascinato dalla bellezza di questa disciplina. Un po’ per emulare i personaggi dei cartoni animati, un po’ perché ho sempre amato la figura del guerriero, apprezzai sempre più le arti marziali e tutto ciò che rappresentano.

Continua a leggere “Il karate e la crescita interiore ft. Alessandro Del Grosso”